Regole d’oro per le Foto di Matrimonio

Se ti piace il mio modo di fare fotografia, ti suggerisco di fare una ricerca approfondita, è molto importante se si desidera trovare un fotografo poco invasivo,  e che cerchi di raccontare davvero la storia di quel giorno, senza messe in scena e forzature.

Ricordati dunque quanto segue:

Verifica i lavori precedenti del fotografo e non limitarti ad una selezione delle foto più belle, chiedi di poter visionare il lavoro completo.

Se ci tienie ad uno stile davvero naturale, guarda il sito web e gli album del fotografo: non sarà difficile riconoscere un sorriso vero da uno forzato, una foto posata in cui lo sposo regge la giacca sulla spalla e la sposa sta a fissare un fiore come fosse ipnotizzata. Osserva i colori, sono sobri e naturali o le foto presentano colori troppo accesi o eccessivamente manomessi? Non è difficile distinguere un vero ambiente da uno scenario inesistente… Un occhio attento a queste cose ti dice tutto sullo stile del fotografo.

Il fotografo è una persona piacevole? Ti ci trovi bene? Riesci a “sentire” se fotografare è una cosa che lo appassiona davvero e lo fa con passione, oppure lo sta facendo solo per esigenza lavoro o ancor peggio per arrotondoare un secondo stipendio? Questa persona starà con voi per più di tredici ore, in una giornata in cui la tensione sarà palpabile. Fai in modo di circondarti di persone con cui ti trovi a tuo agio e che siano in grado di smorzare la tensione e di farti stare bene.


- Assicurati che il fotografo che sarà presente al matrimonio sia lo stesso che ha realizzato il portfolio che hai visionato.

Il fotografo deve rimanere fino a quando non ha realizzato le foto di tutte le situazioni e non deve essere stato assegnato, quel giorno, a più matrimoni.

Scegli, se possibile, la stessa persona sia per il video che per le foto.

Meglio avere delle belle riprese con un ottimo montaggio che un video in Full HD o 4K, discreto privo di gusto e noioso.

La durata ideale del video è di 15-30 minuti.

Contattare il fotografo con almeno 10 mesi d’anticipo.

Compilare il contratto in maniera esaustiva.

Diffida dai prezzi troppo bassi, nascondono probabilmente degli imbrogli. Partendo ovviamente dal presupposto che nessuno vuole spendere più del dovuto, bisogna tener presente che un preventivo molto basso coincide in genere con un servizio altrettanto basso, personale non specializzato e/o dimezzato, attrezzature obsolete e materiali di massa poco pregiati come album cartonati e stampe a getto d’inghiostro portano ad avere un preventivo apparentemente competitivo. 
Il criterio per valutare un buon rapporto qualità/prezzo si basa sulla professionalità del fotografo, sulla passione che mette nel suo mestiere, sulla sua bravura a livello artistico e competenza tecnica, sulla sua capacità d’osservazione e sul tempo/risorse che dedica agli sposi per garantire loro un servizio adatto ai loro gusti e alle loro esigenze nonché materiali pregiati per la stampa.

Assicurati che il Fotografo lavori in un Team di più operatori preparati, con mansione specifica ed esperienza.

Rivolgiti ad un professionista con partita iva e non ad un amico, se non professionista, perché in quel giorno ogni momento è “one shot” o ce l’hai o l’hai perso per sempre!